Storia Dell'Associazione

“A margine del nostro matrimonio, nel 1998, abbiamo fondato l’associazione Amici di Beatrice onlus impegnandoci con essa a rispondere ai bisogni segnalatici soprattutto di bambini in difficoltà”.Cosi’ Silvia e Fabio Gentile,due coniugi che vivono a Casalecchio di Reno, raccontano la storia della loro “creatura”, pensata proprio in concomitanza del matrimonio , anche per ricordare Beatrice ,la giovane compagna di Fabio scomparsa prematuramente negli anni ‘90 ,” che-dice Fabio, presidente dell’associazione,– ha lasciato in eredità uno spirito generoso e attento al prossimo,motore del mio futuro e di tutti coloro che la hanno conosciuta ed amata “. Con i due coniugi anche un gruppo di amici fra cui Paola Chiapparini,(sorella di Beatrice), Gabriella Borrega, Daniele e Luisa Balboni, Daniele e Estella Ventura, Alessandro Ruggeri, Rino Roncaglia, Roberto Bucci, Giuseppe Crescini, Arnaldo e Silvia Matteucci, Enzo Zagà,Gabriella e Cosimo Dolente, hanno continuato negli anni ad alimentare con serio impegno l’intenzione benefica, permettendo cosi’ a tanti bambini di ricevere conforto e aiuto. Come slogan è stata scelta una indicazione di padre Marella,che Beatrice aveva fatta sua:” Il bene bisogna farlo finchè si è in vita…la vera ricchezza è lasciare il bene fatto”.” Anche per onorare la memoria di padre Olindo, patrimonio della nostra umanità,-aggiunge Fabio- quando io e Silvia ci siamo incontrati abbiamo voluto dedicare il nostro tempo al prossimo e soprattutto ai bambini”.In questi anni tanti gli interventi realizzati dal gruppo di benefattori. Nel 2011 a bilancio tante iniziative che dimostrano come la solidarietà scavalchi i confini della crisi :12 televisori donati all’Istituto Rizzoli;un apparecchio necessario per il congelamento degli alimenti e diversi capi di abbigliamento per i ragazzi seguiti da Angela Lodi con l’associazione Piccolo Principe;acquisto di strumenti per microchirurgia poi donati ad Amoa , Associazione medici oculisti per l’Africa;Acquisto di beni primari di prima necessità per Eva lappi ,una bimba che vive a casa in camera di rianimazione;sostegno con attrezzature varie all’Associazione Fanep ; acquisto di attrezzature per completare la cucina delle mamme presso la sezione di chemioterapia dello Ior. L’associazione è impegnata anche per la prevenzione del tabagismo nei giovani con il progetto Smoke Free,che prevede un concorso e relativa premiazione per ragazzi delle scuole superiori come parte della campagna contro il fumo . Non solo cure ma anche cuore è l’incipit che ha mosso gli Amici di Beatrice a sostenere anche per il 2012 il progetto “ Spazio Aperto …all’ Accoglienza”,che prevede,presso l’istituto Addari dell’ospedale S .Orsola, la realizzazione di uno spazio di relazione ,la stanza 026, per agevolare i rapporti tra pazienti e personale medico,associazioni di volontariato e psicologi. La generosità degli Amici di Beatrice è già proiettata al futuro . “Grazie alle pagine de il Resto del Carlino -annuncia Fabio Gentile- abbiamo conosciuto l’impegno dell’Associazione Bimbo Tu presso il reparto di neurochirurgia pediatrica del Bellaria e siamo pronti a collaborare per il Progetto Lucrezia per arredare le stanze del nuovo polo scienze neurologiche dell’ospedale Bellaria,completando cosi’ in maniera simbolica la presenza dell’associazione negli ospedali bolognesi “.Davvero un bella sorpresa di fine anno per la associazione di Bimbo Tu.

Indirizzo

Associazione Amici di Beatrice ONLUS
c/o Centro Contabile Cavallotti
Viale Felsina 1
40139 Bologna(BO)
P.IVA e C.F.: 02058101201

Social

Seguici su:

facebook youtube